Il Museo nazionale d’arte occidentale di Tokyo

di
Museo nazionale d'arte occidentale di Tokyo

Museo nazionale d'arte occidentale di Tokyo

Il Museo nazionale d’arte occidentale di Tokyo è stato fondato nell’aprile del 1959 per raccogliere e mostrare al pubblico orientale la collezione di Kojiro Matsukata, presidente delle industrie navali Kawasaki per 32 anni.

Grande amante dell’arte europea e amico di diversi grandi artisti del Vecchio Continente, l’industriale collezionò molti capolavori che rimasero però bloccati in Europa a causa della Seconda Guerra Mondiale.

Ottenuta finalmente la possibilità del rimpatrio grazie alla convenzione di pace di San Francisco del 1951, Matsukata era ormai defunto. Ciononostante il Museo nazionale d’arte occidentale di Tokyo venne creato e con esso la possibilità di esporre le opere.

Nel dicembre 2007 c’erano oltre 4500 pezzi d’arte: 370 dipinti, 136 acquarelli e stampe, più di 3700 stampe, 101 sculture e 176 opere di altri media. Il percorso espositivo è suddiviso in due tronconi in accordo con la struttura della collezione Matsukata.

Il primo è dedicato alla pittura francese del XIX e XX secolo, il secondo all’arte europea dal Basso Medioevo. Il Museo nazionale d’arte occidentale di Tokyo ospita poi a parte la collezione di sculture, molte di Auguste Rodin.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Il Museo nazionale d’arte occidentale di Tokyo"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...